Recupero scatti d’anzianità

Gli scatti d’anzianità sono l’unica possibilità che un lavoratore della scuola ha per aumentare la sua retribuzione ( oltre ai rinnovi contrattuali ) La carriera del personale della scuola si sviluppa(tra la retribuzione iniziale e quella di fine carriera in 35 anni) attraverso una serie di “Gradoni” o scatti come nell’ esempio riportato riguardante un docente di scuola primaria: Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

IL COLLEGIO DEI DOCENTI È UN ORGANISMO DI GOVERNO E NON UN UFFICIO CHE RATIFICA LE STRATEGIE DIRIGENZIALI

La scuola degli ultimi 10 anni ha perso, lentamente ma costantemente, il valore della collegialità, lasciando strada ad una forma di potere oligarchico, che viene gestito ed amministrato dal Dirigente scolastico e dai suoi più stretti collaboratori. Continua a leggere
Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

Oggi emissione speciale per arretrati scatti di anzianità. A chi spettano?

Oggi emissione speciale per arretrati scatti di anzianità. A chi spettano?

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

Nuove regole per l’indennità di disoccupazione

Dal 1° Gennaio 2013 le indennità di disoccupazione che normalmente eravamo abituati a conoscere (Ordinaria e Requisiti Ridotti) sono state sostituite delle attuali ASpI (Assicurazione Sociale per l’Impiego) e MINI-ASpI. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

Scatti: le tabelle con lo sviluppo degli ARRETRATI

In allegato le tabelle con lo sviluppo degli arretrati lordi che saranno liquidati nel mese di aprile come da nota MEF del 5 u.s., calcolati per ciascun profilo ATA/ruolo Docenti e con riferimento a tutti i gradoni.
COME SI VEDE L’AZIONE RESPONSABILE DELLA CISL E DELLA CISL SCUOLA, SENZA NEMMENO UN’ORA DI SCIOPERO DEL PERSONALE, HA PAGATO.
GLI SCATTI SONO REALTA’ CERTIFICATA. QUESTA E’ LA RISPOSTA…
download: le tabelle

Giuseppe Denaro
Segretario Generale CISL Scuola – Catania

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

UIL – SCUOLA: ILLEGITTIMO SDOPPIARE LE CLASSI

La Uil Scuola interviene su una materia assai delicata, quella dello sdoppiamento delle classi in assenza del docente e di un supplente che posso sostituire il collega. E allora, cosa fare in caso di assenza dell’insegnante? Continua a leggere
Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

Ogni alunno merita la scuola

Desta grande preoccupazione e amarezza la notizia del diffondersi dei test d’ingresso alle scuole superiori. 
Evidentemente cresce il numero di coloro che pensano di sostituire in Costituzione il diritto allo studio con il dovere di aver studiato, visto che lo si ritiene la condizione per accedervi.

test d’ingresso 21 mar 13

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

CCNI SU CRITERI E PARAMETRI DI ATTRIBUZIONE RISORSE ALLE SCUOLE COLLOCATE IN AREE A RISCHIO

Odg: CCNI sui criteri e parametri attribuzione risorse aree a rischio
Oggi, 3 aprile 2013, il Direttore Filisetti e le OOSS Gilda-Unams, Cisl, Uil, Snals hanno firmato il CCNI sui criteri e parametri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio educativo, con forte processo immigratorie e contro la dispersione scolastica per l’anno 2012/13. La Cgil non ha firmato perché questo CCNI discende dall’ipotesi del 12 dicembre 2012 sugli scatti (firma definitiva 13 marzo 2013).
Il CCNI in allegato ridetermina le risorse complessive, dopo la riduzione per pagare gli scatti, in 42,06 milioni di euro per l’anno scolastico 2012/13, distribuendoli a livello regionale secondo le percentuali degli scorsi anni come risulta dalla tabella allegata.
E’ stata richiesta da tutte le OOSS una riunione per discutere della destinazione delle economie del 2011/12 (circa 8 ml di euro). La riunione è stata fissata per il 9 aprile alle ore 10.00
La delegazione Gilda-Unams

da anod

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

M.E.F./NOIPA – Informativa n° 51/2013 del 05/04/2013 – Applicazione del CCNL del 13/03/2013 Comparto Scuola

Messaggio 051/2013 Roma, 05 aprile – Come noto, il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del comparto Scuola, firmato il 13/03/2013, consente il recupero dell’utilità dell’anno 2011, ai fini della maturazione delle posizioni stipendiali di cui all’art. 2 del CCNL 4/8/2011, con la conseguente attribuzione al personale dei relativi incrementi economici. Si comunica che l’applicazione del suddetto CCNL verrà effettuata sulla rata di maggio 2013, con liquidazione di eventuali arretrati in occasione dell’emissione urgente del 17 aprile p.v. Le attività di elaborazione del CCNL sono programmate per venerdì 12 aprile 2013, subito dopo la chiusura delle linee. Pertanto, si invitano le Ragionerie Territoriali dello Stato a provvedere alla chiusura dei lotti in attesa di convalida, entro le ore 14.00 di venerdì 12 aprile p.v. Eventuali lotti non convalidati verranno annullati, mediante un intervento operato da centro.

NoiPA-051-2013

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

RATTENUTA DEL 2,5% SUL TFR: IL GIUDICE DI TREVISO ACCOGLIE IL DECRETO INGIUNTIVO PRESENTATO DALLA GILDA

Per quel che riguarda il ricorso per la restituzione della trattenuta sul TFR, abbiamo sperimentato la possibilità di seguire una strada più veloce rispetto al ricorso e cioè il DECRETO INGIUNTIVO DI PAGAMENTO. Ebbene il Giudice del Lavoro di Treviso ha accolto il nostro decreto ingiuntivo pilota in data 18 marzo 2013.

Siamo i primi in Italia ad aver sperimentato questa strada.

Ora cosa potrebbe succedere?

L’amministrazione ha 40 gg di tempo per presentare opposizione, nel caso in cui non si opponga, entro i 90 gg successivi dovrà liquidare la spettanza. Qualora si opponesse dovremo ricorrere  alla  giustizia  ordinaria  e  procedere  con  un  ricorso ordinario.

Sarà interessante studiare le argomentazioni con cui eventualmente si opporrà e, allo stato delle cose, nutriamo qualche dubbio sulla validità di quelle possibili.

Se questo ricorso andrà a buon fine sarà una bomba perchè la trattenuta non coinvolge solo gli insegnanti, ma tutti i pubblici dipendenti, quindi andremmo a creare un precedente storico e l’entità dei risarcimenti che lo Stato dovrà liquidare ai dipendenti sarà davvero notevole.

Ri-sollecitiamo,a maggior ragione, chi ancora non avesse provveduto, ad inviare la diffida e ad iniziare la raccolta degli statini degli ultimi 5 anni.

Ringraziamo l’Avvocato D’Angelo che ha avuto l’intuizione di procedere per questa soluzione.

da anod

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento